Home » Test Apparati » Kenwood TK-D300G

Kenwood TK-D300G

Ebbene si, lo ammetto, siamo arrivati tardi.   Ma è anche vero che l’importante è arrivare … per cui procediamo !

A parte questo, nel ringraziare la Kenwood Italia che ci ha messo a disposizione un apparato per fare questo test, per circa una settimana ho provato il portatile Kenwood modello TK-D300G, dove la G indica la presenza del “gps”.

Comincio subito con il dire che finalmente, dopo qualche mese, mi ritrovo a testare un apparato di marca, dopo tante prove di apparati cinesi molto più economici:   questo sarà il tema cardine alla base della mia prova.

Questa differenza la si apprezza subito già nell’aprire la confezione e nel rilevare la precisione con quale viene inscatolato il ricetrasmettitore.   Anche il cavo di programmazione viene imballato a parte e presenta un connettore proprietario, utilizzato anche per il microfono esterno.   Tutti gli accessori hanno il giusto posto nella confezione.

Come sistema di carica, la Kenwood dedica una base che permette la ricarica ad apparato in piedi e ben saldo, con illuminazione che avvisa della avvenuta carica.

L’apparato è di dimensioni classiche, tipiche di un apparato professionale, con plastiche di ottima fattura, che da il senso di ottima robustezza.

Gli angoli però, a differenza di altre case, sono maggiormente rotondi;    questo mi fa pensare ad una sua maggiore facilità nel trasporto, minor ingombro degli angoli inutili, quando lo si toglie dalla cintola o da una tasca.

Il sistema che tiene salda la batteria prevede addirittura una doppia chiusura di sicurezza, che rende impossibile la sua apertura accidentale.

I due Ampere della batteria, previsti dalla casa madre, garantiscono una durata giornaliera totale, che arriva senza alcun problema alle 12/14 ore, anche sotto stress.

I dati relativi alla potenza e alla sensibilità sono tutti confermati dalla prova strumentale che ho fatto, pertanto mi sollevo dalla necessità di riscriverli, garantendovi che sono tutti molto buoni, a conferma della natura professionale del prodotto che si comporta in modo impeccabile all’uso più estremo, tipico delle attività professionali civili, anche quelle più dure.

Una volta stabilita la bontà generale della parte a radiofrequenza, passiamo alla parte software, con la installazione del suo programma di gestione e programmazione e del suo driver USB, che prediligono sistemi a partire dal Windows 7.

Naturalmente, il software di programmazione è all’altezza dell’uso, cui è destinato l’apparato;    ci troviamo di fronte ad una possibilità di programmazione di centinaia di singoli parametri che permettono una personalizzazione davvero completa.

A titolo di esempio, ho trovato simpatica la possibilità di personalizzare il display a colori con una figura, la stazione che si sta ricevendo, se maschio, se femmina, addirittura qualificando il livello gerarchico, con tanto di cappello da comandante, da operaio e via dicendo.

Il visore è di ampie dimensioni, quasi le metà della sua altezza totale ed è a prova di cinquantenne, con caratteri nitidi e ben contrastati.

Altrettando simpatica ed utile, la possibilità di programmare un canale in dualmode, cioè la possibilità di ricevere un segnale digitale o un segnale analogico, a seconda di chi trasmette.   Questa possibilità avviene solamente in ricezione;   sarà poi l’utente a decidere se rispondere in digitale o in analogico, spostandosi di un canale.

Se non erro, questo è il primo apparato DMR che permetta una cosa del genere e può ritornare utile, ad esempio, nelle reti radio ove siano presenti entrambe le tecnologie.

Ancor più dunque, ci si rende conto di trovarsi nelle mani un prodotto davvero completo, forse un po’ più difficile da affrontare per un radioamatore che si avvicina alla tecnologia DMR, ma molto performante per l’uso professionale.

Qualche pecca potrei rilevarla sul firmware installato, che permette .… solo 512 canali e 128 zone, ma abbiamo visto che numeri maggiori di questi  si possono ottenere solo con prodotti cinesi open source, dove l’uso prettamente radioamatoriale ha permesso qualche personalizzazione in più.   Non dimentichiamoci comunque della possibilità che ha la casa costruttrice di aggiornare le versioni firmware.

Ed ora veniamo alla prova sul campo;      la prima cosa che si nota è la straordinaria qualità audio riprodotta dall’altoparlante.   Dovrebbero essere 500mW di audio, ma vi assicuro, sembrano molti di più !  Anche l’interlocutore dichiara una ottima qualità audio trasmessa, fedele alla voce dell’operatore, sia in digitale che in analogico.

Dalla tastiera inoltre, c’è la possibilità di fare variazioni in tema di qualità audio TX ed RX, ma non se ne sente affatto la necessità.

Altra particolarità presente è la possibilità di visualizzare il segnale radio ricevuto, espresso in dBM e BER, molto efficiente e ben tarata.

Anche se poco quest’oggi ho scritto, mi pare di aver detto tutto, ribadendo l’evidenza che ci si trova di fronte ad un apparato serio e con questo non voglio sminuire gli altri marchi;   vorrei solamente trasferirvi l’idea che ho avuto usando questo apparato per qualche giorno:   non c’è possibilità di errore, l’apparato funziona e anche molto bene !

Ringrazio la JVC-Kenwood Italia che ci ha messo a disposizione un esemplare e che mi ha anche comunicato che è stato realizzato un listino su misura per i titolari di autorizzazione generale radioamatoriale.   Sicuramente, un buon inizio !

Al prossimo test.

 

Condividi:

Lascia un commento

Facebook
Facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza "cookie tecnici" per fonirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Clicca su accetta per continuare a utilizzare questo sito. Questo messaggio, viene visualizzato sulla base della DELIBERA 19 marzo 2015 - Linee guida in materia di trattamento di dati personali per profilazione on line. (Delibera n. 161). (15A03333) (GU Serie Generale n.103 del 6-5-2015) Per informazioni: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/05/06/15A03333/sg Cosa sono i Cookie? http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3585077

Chiudi