Home » Chi siamo » Regolamento

Regolamento

Regolamento procedure amministrative e di segreteria

Allo scopo di regolare le procedure per l’iscrizione al Gruppo DMR-Italia, di seguito semplicemente definito “Gruppo”, costituitosi in Roma il giorno 9 Novembre 2013, il comitato dei consiglieri stabilisce il seguente regolamento:

 

Art.1

L’iscrizione al Gruppo è gratuita;   la si effettua mediante la compilazione della scheda di adesione (identificata ed approvata con Prot. 002/2013), pubblicata sul sito ufficiale, in ogni sua parte, firmata in modo leggibile e restituita sempre in modo telematico, all’indirizzo di posta elettronica:   segreteria@dmr-italia.it

Art. 2

Possono iscriversi i radioamatori in possesso della sola patente di operatore di stazione radio o anche dell’Autorizzazione generale, i radioascoltatori e comunque tutte le persone che dimostrano interesse nello studio e nella sperimentazione delle tecnologie digitali;   analoga procedura di iscrizione potrà essere seguita dalle scuole di ogni ordine e grado che, a diverso titolo, mostrano interesse per questo tipo di radio e telecomunicazioni.

Il Comitato dei consiglieri, anche sulla base di proposte giunte dai suoi membri, può proporre l’iscrizione “ad honorem” di persone che, per la propria inclinazione, predisposizione o professione, possano contribuire con la loro presenza a magnificare l’attività del Gruppo.

Art. 3

La segreteria comunicherà via email al richiedente l’avvenuta iscrizione ed il numero progressivo di iscrizione.

Art. 4

L’iscrizione al Gruppo si considera rinnovata automaticamente ogni anno, ma potrà essere interrotta dal sottoscrivente, mediante comunicazione di recesso, da far pervenire direttamente all’indirizzo di segreteria.

Il Comitato dei consiglieri si riserva il diritto di non accettare l’iscrizione al Gruppo del membro che non si trovasse nelle condizioni previste dal foglio di iscrizione firmato.   Si riserva altresì di escludere dalla qualità di iscritto, la persona che, nello svolgimento dell’attività radioamatoriale, si rilevasse persona non degna.

Nella comunicazione di queste particolari condizioni sopra descritte, il Gruppo comunicherà la propria decisione per iscritto

Il Comitato dei consiglieri si propone comunque di adoperarsi per comprovare, ogni oltre ragionevole dubbio, circa la veridicità delle situazioni alla base delle motivazioni di sospensione o allontanamento.

Approvato all’unanimità dei consiglieri, con Prot. 001/2013 e 002/2013

Roma, 15 novembre 2013

Condividi:

Lascia un commento

Facebook
Facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza "cookie tecnici" per fonirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Clicca su accetta per continuare a utilizzare questo sito. Questo messaggio, viene visualizzato sulla base della DELIBERA 19 marzo 2015 - Linee guida in materia di trattamento di dati personali per profilazione on line. (Delibera n. 161). (15A03333) (GU Serie Generale n.103 del 6-5-2015) Per informazioni: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/05/06/15A03333/sg Cosa sono i Cookie? http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3585077

Chiudi