Ultime News:
Home / DMR-italia / CS 750

CS 750

E’ appena giunto il primo CS750 in Italia, gentilmente inviato dalla Connect System USA, perchè possa essere utilizzato come beta tester, in occasione della sua presentazione alla Fiera di Dayton 2015.
Si tratta della versione totalmente dedicata ai radioamatori del più noto CS700; i produttori hanno raccolto le indicazioni dei vari radioamatori, mettendo in produzione un modello maggiormente indicato per i radioamatori; dunque, troveremo qualche features in più per il nostro traffico.

Cominciamo con il dire che tutti gli accessori, batteria, ricaricabatteria, microfoni esterni, cavo di programmazione e finanche la scatola rimangono assolutamente identici. Analogo discorso per le dimensioni e peso: si tratta dello stesso apparato, al cui interno però è stata fatta una modifica hardware che permette di alloggiare una eprom con maggiore capacità , tale da poter contenere un nuovo firmware, come detto, appositamente realizzato e scritto per l’attività  di radioamatore.

Questo è quel famoso valore aggiunto di cui parlavo alla prima presentazione del CS700; i cinesi sono assolutamente attenti alle indicazioni di coloro i quali chiedono un prodotto. Come è capitato su tutta la produzione cinese in qualsiasi settore, loro semplicemente copiano e cercano di accontentare il cliente. Cosa impensabile per una casa giapponese, che, al contrario, rimane rigida sulle proprie idee e non cambia neanche allo sfinimento. Esperienza personale, ve lo giuro !

Ma veniamo al nostro CS750; se gli occhi non ci fanno percepire nulla alla prima vista, la prima differenza lo si nota all’accensione: con questa edizione, il costruttore ha recepito la prima indicazione venuta fuori dall’uso quotidiano. I caratteri dello schermo prima erano troppo grassottelli, a tal punto che, ad esempio, una lettera I ed una lettera L messe di seguito si potevano quasi confondere. Nel CS750 è stato ridotto l’ingombro dei singoli simboli, dando maggiore contrasto all’occhio umano.

Per il CS750, sono previsti nuovi software di programmazione e di upgrade del firmware; anche in questo caso, tutto gratuito e on line sul sito della Connect System.

Una volta lanciato il software CPS per la programmazione, ci si imbatte in una versione molto più moderna e sofisticata di quanto eravamo abituati con il CS700, con tanto di help on line seguendo, guardate il caso, lo stile dei marchi più blasonati. Un buon lavoro di ammodernamento e di raggiungimento dei livelli standard; o, in parole povere, un bell’esercizio di copiatura dalla concorrenza !

La prima grande introduzione è la possibilità  di programmare un ID diverso per ogni canale, dando così il modo a chi utilizza l’apparato per diversi usi, di poter usare la stessa radio, come radioamatore e come utente di altre reti.

Oltre a questa novità , consigliata anche dal sottorscritto, i cinesi hanno accettato anche il consiglio dell’aumento del numero di contatti: io avevo provato a proporre almeno 3000 contatti, ma sono arrivati addirittura a 10.000 !! Vuole  dire avere la possibilità  di scaricarsi l’intero callbook di tutti gli ID rilasciati dal DMR-Marc ed avere il piacere di vedersi visualizzato il nominativo del corrispondente, di ogni parte del mondo: Qui addirittura la Cina batte il resto del mondo !

Solamente annunciata ancora un’altra grande novità , sempre frutto delle richieste del pool di radioamatori a cui è stato dato in anteprima il CS700 e delle diverse segnalazioni degli utenti finali: possibilità  di programmazione dei singoli parametri direttamente da tastiera, senza dover ricorrere al cavetto a al computer. La versione del firmware beta che ho nel mio esemplare, ancora non lo permette, ma entro 30 giorni dovrebbe arrivare la versione definitiva.

In questo ulteriore firmware, dovrebbe essere risolto anche il problema del blocco della tastiera, mentre l’apparato riceve un qualsiasi segnale. Fino ad oggi, se era presente un segnale al ricevitore, la tastiera non poteva essere usata. Bisognava attendere la fine del passaggio.

Qualche cambiamento anche nei tasti assegnati nel menù e tante altre piccole novità .

Ora, datemi qualche altro giorno di prova e vediamo tutto il resto….portate pazienza ancora.

Nel frattempo, sicuro di anticipare mille domande di tutti voi, vi segnalo che Connect System sta pensando come poter semplicemente aggiornare il vostro CS700, senza dovere acquistare un nuovo CS700. La modifica hardware in fondo sarebbe semplice, ma il costruttore sconsiglia vivamente di farlo in casa, dal momento che l’apertura dell’apparato ed il raggiungimento della parte da modificare è molto complessa. Ne sa qualcosa Eugenio IW0BEC che ha dovuto risolvere un problema su un esemplare; alla fine, c’e’ riuscito, ma quante parolacce ha detto……

Luca IK0YYY.

Print Friendly, PDF & Email

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi