lunedì , Giugno 21 2021
Ultime Notizie:
Home / Breaking News / Nuove regole ? Ben vengano …

Nuove regole ? Ben vengano …

E’ ormai di un paio di mesi, il nuovo regolamento di attività, con l’approvazione del nuovo allegato 26 al codice delle comunicazioni elettroniche.

E’ di tutta chiarezza che vi sono dei passi avanti davvero strategici;   soprattutto nella burocrazia che rallentava qualsiasi cosa.

Oggi ci ritroviamo con molte ed interessanti novità che forse sono incomprese da qualcuno.   Cito un esempio tra tutti:   prima, chi ometteva di rinnovare la propria autorizzazione, perdeva di ufficio il proprio nominativo.    Oggi, per lo meno, viene sancito che per un intero anno solare, il nominativo rimanga bloccato ed eventualmente riassegnato, al completamento del rinnovo decennale.

Ma nei prossimi giorni, vedremo altre cose molto interessanti, come la possibilità di effettuare richieste direttamente online, ed ottenere risposte in tempo reale.   Una vera rivoluzione !

Sempre nei prossimi giorni si annuncia il rinnovo dell’allegato 25, che stabilisce canoni e contributi.

Anche qui ne avremo delle belle e, spero, venga normato anche l’annoso problema dei ponti ripetitori.    Nel 2003, ci battemmo, ed io in prima persona, affinché il ministero desse a tutti la possibilità di fare esperienze nei sistemi automatici, senza alcun onere.    Oggi, a distanza di qualche anno, è abbastanza chiaro a tutti che questa scelta … liberale, ha prodotto troppo caos:    troppi ripetitori, troppe frequenze impegnate e soprattutto troppi sistemi non ben funzionanti che occupano frequenze, togliendo ad altri il diritto di fare le stesse sperimentazioni, magari in modo più serio e continuo.   E non mi voglio soffermar sui tanti ripetitori con nominativi inventati …

Il senso di responsabilità che nel 2003 si è voluto dare a tutti i radioamatori si è ritorto contro noi stessi radioamatori che abbiamo approfittato della buona fede e di ogni migliore intenzione del legislatore.

Si chiedeva a tutti di essere più seri e di autogovernare questo settore;   siamo arrivati invece al totale caos.

Solamente a Roma, c’e’ qualcuno che ha richiesto ed ottenuto decine di autorizzazioni per ponti, magari mai installati o attualmente malfunzionanti, solamente per accaparrarsi importanza o prestigio !

A questo punto, mi auguro che il ministero possa intervenire materialmente, imponendo verifiche e controlli e, magari, qualcosa in più.

Ricordiamoci che ci è stato un totale rinnovamento del ministero stesso:   prima c’era una sola persona, in tutta Italia, che doveva sistemare le pratiche dei ponti ripetitori;   con il nuovo assetto amministrativo, ogni regione avrà questo compito, con maggiori risorse umane.

Che vengano fatti i controlli !

Luca IK0YYY.

 

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

Nuove procedure Radioamatori

Vogliamo indicare il link ai nuovi moduli e alle nuove procedure, valide con l’approvazione del …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi